Bellaria Film Festival - Bellaria Igea Marina (RN) - ITALY

Edizione 2006 - Comunicati

  • 11 Apr 2007Concorso 150 secondi a tema fisso

    Anche per il 2007 il Bellaria Film Festival bandisce il concorso 150 secondi a tema fisso per filmati realizzati con i telefoni cellulari. Il tema è INCHIESTA. Il Bando scade il 21 maggio ed è scaricabile dall'Home Page del sito www.bellariafilmfestival.org.

  • 11 Apr 2007Scadenze

    Il 16 aprile scadrà il termine ultimo per l'iscrizione al Concorso Anteprima Doc, riservato a documentari italiani inediti, e al Premio Casa Rossa Doc, dedicato a documentari italiani non inediti realizzati dopo il 5 giugno 2006. Sul sito www.bellariafilmfestival.org sono disponibili i bandi per i due concorsi.

  • 30 Gen 2007Scaricate i bandi del BellariaFilmFestival 2007

    All'indirizzo http://www.bellariafilmfestival.org/news.html è possibile scaricare i bandi 2007 per il Concorso AnteprimaDoc e il Premio Casa Rossa Doc

  • 05 Giu 2006I premi 2006

    Tre i concorsi ufficiali della 24. edizione del Bellariafilmfestival – Anteprimadoc:1. il Premio Casa Rossa, consistente in 5000 euro, viene assegnato dalla giuria composta da studenti universitari di cinema provenienti dagli atenei di tutta Italia.2. La giuria di Anteprimadoc, rivolto a lavori italiani inediti, è composta dal regista Davide Ferrario, dallo scrittore Edoardo Albinati, da Angelica Grizi, channel editor di CULT, dalla regista, attrice e scrittrice Francesca D’Aloja e dallo scrittore e regista Italo Moscati. Al vincitore vanno 5.000 euro, 2.000 al secondo.3. la tradizionale competizione in 150 secondi: quest’anno il tema (“9 aprile”) è realizzato tramite le tecnologie dei videofonini, e le opere potranno essere sia documentaristiche che di fiction.Il Bellariafilmfestival, in occasione del cinquantenario del Comune di Bellaria Igea Marina e in occasione della ricorrenza mondiale della Giornata per l’Ambiente del 5 giugno, lancia un nuovo premio dedicato alle tematiche ambientali.Velambiente è un premio, istituito e promosso dall’Associazione Ambiente in Club, che inaugura quest’anno una nuova sezione e verrà assegnato al prodotto cinematografico maggiormente meritevole per la sua testimonianza, documentazione e promozione a favore dell’ambiente.Bellariafilmfestival Anteprimadoc, è promosso dal Comune di Bellaria Igea Marina, con il contributo del Ministero per i beni e le attività culturali, della Regione Emilia-Romagna e della Provincia di Rimini.PREMIO CASA ROSSALa giuria, composta da studenti universitari di cinema, ha assegnato i seguenti premi:Menzione speciale aQuando capita di perdersi di Sergio BassoL’assenza di ogni griglia interpretativa che interferisca nella costruzione delle relazioni in oggetto e tra la dimensione filmata ed il documento filmico costituisce il principale motivo della menzione insieme alla rinuncia ad ogni forzatura di montaggio in favore e nel rispetto delle dinamiche interne di una comunità.Menzione speciale aSillabario africano di Angelo LoyPer l’efficacia della scelta di affrontare una realtà vastissima e complessa attraverso ventuno piccole storie nelle quali, dietro il lavoro registico, si riescono a sentire lo sguardo e la partecipazione dei ragazzi, coinvolti in un progetto sociale di grande valore.Premio Casa Rossa 2006 aIl canto dei nuovi emigranti di Felice D’Agostino e Arturo LavoratoPer la qualità di ricerca di cui ci si augura il proseguimento.L’adesione del linguaggio al ritmo interno della poesia costituisce, insieme alla rinuncia ad ogni tendenza archivistica, il principale motivo di distinzione del lavoro nella rosa dei documentari in concorso.L’eleganza del montaggio e l’accostamento di fonti di diversa natura, necessario ed essenziale alle esigenze narrative, contribuiscono a restituire voce ad un materiale astorico eppure profondamente legato alla terra d’origine.Il linguaggio poetico vive in un nuovo presente.ANTEPRIMADOCLa Giuria del concorso Anteprimadoc per il cinema indipendente italiano, Bellaria Film Festival, composta da Francesca D’Aloja, presidente, Edoardo Albinati, Davide Ferrario, Angelica Grizi, Italo Moscati, dopo aver esaminato le 15 opere selezionate per il concorso ha assegnato, a maggioranza:il Premio “Velambiente” aUn metro sotto i pesci di Michele Mellara e Alessandro RossiIl documentario dimostra come si può realizzare un film sull’ambiente senza ecologismi e paesaggi da cartolina, ma con un grande senso delle immagini, della messa in scena e del rapporto con le persone.Il Premio Vela d’argento aL’amore che fugge di Maria MartinelliNonostante le riserve legate all’uso di un linguaggio televisivo, il film si distingue per una compiutezza narrativa e una cifra stilistica omogenea. Il tema è trattato con ironia e ritmo e i personaggi sono raccontati con profondità ed efficacia.e infine il Premio Vela d’oro aNerik di Antonella Grieco e Pasquale Di Meglioper la forza dei personaggi e l’originalità, la semplicità e la purezza narrativa. Questo film rappresenta un interessante esempio di come si possa realizzare con mezzi ridotti un’opera di forte impatto emotivo. Un approccio alla rappresentazione della realtà libero e non ideologico.IL PREMIO 150 SECONDI a tema fisso va aPocket diary di Maurizio LosiPREMIO AVANTILa giuria del premio AVANTI, composta da Chiara Boffelli, Filippo D’Angelo, Bruno Fornara, Angelo Signorelli e Paolo Vecchi, e promosso da Lab 80 Film, FIC – Federazione Italiana Cineforum, Bergamo Film Meeting e Vitagraph. segnala il buon livello medio del concorso anteprimadoc e propone per la distribuzione nel circuito non commerciale:Un metro sotto i pesci di Michele Mellara e Alessandro RossiSouvenir Srebrenica di Luca RosiniL’isle di Chiara MaltaThey call me muslim di Diana FerreroMatti alla ricerca di un altro destino di Filippo LilloniCasa plastica di Chiara Brambilla, Paola Tursi e Nicola LombardelliTutti film che ci sembra possano andare incontro alle aspettative di un pubblico desideroso di conoscere e confrontarsi con storie, paesaggi, sguardi e mondi diversi da quelli che il cinema di fiction abitualmente ci propone.

  • 29 Mag 2006Il Programma del BFF è online

    A questa pagina http://www.bellariafilmfestival.org/programma.html è possibile consultare il programma del Bellaria Film Festival, che prende il via giovedì 1 giugno.Questa mail le giunge perché sul nostro sito è stato registrato questo indirizzo di posta elettronica. Se non fosse stato lei a registrarsi, oppure se non desidera più ricevere notizie dal Bellaria Film Festival, ce lo dica via E-mail a info@bellariafilmfestival.org.

  • 31 Mar 2006I 30 anni di IO SONO UN AUTARCHICO verranno festeggiati al bellariafilmfestival

    Il compleanno festeggiato dall´edizione2006 di Bellaria Film Festival -Anteprimadoc (1-5 giugno) sarà quello diIo sono un autarchico di Nanni Moretti,film che compie 30 anni.Moretti sarà presente a Bellaria insiemead alcuni componenti del cast dell'epoca.Dice Fabrizio Grosoli, direttore delfestival: "Il primo motivo per cui abbiamoscelto di festeggiare Io sono unautarchico è ovvio: era doverosorendere omaggio all´opera prima delregista che considero il più importantedel cinema italiano dopo la generazionedi talenti straordinari che hanno esorditonegli anni ´60; in secondo luogo si trattòdi un esordio fortemente atipico perquegli anni -probabilmente lo sarebbeanche oggi- e particolarmentesignificativo ed emblematico quando siparla di cinema indipendente italiano. Iosono un autarchico è un film totalmenteautoprodotto, girato in super8: haaperto una strada, offrendo laconsapevolezza che è possibile fare cosedi questo tipo, a maggior ragione ora,nell´era del video. Attraversoquell´esperienza atipica e unica, è giustoed utile riflettere su come si possa farecinema in povertà ed indipendenza oggi.E´ importante che Moretti abbia deciso divenire a raccontarci i 30 anni della suacarriera partendo da un film che incircostanze normali non sarebbe maiuscito, e che solo per la sua ostinazionee determinazione arrivò (per fortuna)nelle sale".Io sono un autarchico (di cui Morretticurò regia, soggetto, sceneggiatura emontaggio) aveva la fotografia di FabioSposini, le musiche di Franco Piersanti evedeva nel cast Simona Frosi, FabioTraversa, Giorgio Viterbo, PaoloZaccagnini, Luciano Agati, BeniaminoPlacido, Alberto Abruzzese.E´ la storia di Michele, abbandonatodalla moglie assieme al figlioletto, chevive in un anonimo appartamentoromano grazie all'assegno paterno chearriva periodicamente. La sua unicaattività è la recitazione nei teatrinisperimentali: la crisi coniugale coincidecon i primi preparativi di un nuovospettacolo che unisce un gruppo di amicisotto la direzione artistica di Fabio. Dopoavere tentato invano di convincere ladonna a tornare a casa le lascia il figlio.Nel frattempo viene convinto da Fabio apartecipare ad una rappresentazioneteatrale d'avanguardia. Ma anche lì vaincontro a un fallimento.Bellaria Film Festival (in provincia diRimini), sarà dedicato a partire daquest´anno al documentario, strumentodi narrazione ed esplorazione del reale;continuerà ad esistere lo storico PremioCasa Rossa, oltre al concorso principale,mentre il tema del concorso a tema fissodei 150 secondi (quest´anno da girarecon l´ausilio di videofonini) è 9 aprile.

  • 22 Mar 2006Bando del concorso a tema fisso

    A questo indirizzohttp://www.bellariafilmfestival.org/news.html?id=6 è finalmente disponibile il bando per il Concorso150 secondi a tema fisso. Il tema 2006 è 9 APRILE

  • 25 Gen 2006Il regolamento del Premio Casa Rossa Doc

    A questo Indirizzohttp://www.bellariafilmfestival.org/news.html?id=5 è possibile scaricare il regolamento per il PremioCasa Rossa Doc 2006.

  • 21 Gen 2006Il regolamento del prossimo Bellaria Film Festival

    A questo indirizzo:http://www.bellariafilmfestival.org/news.html?id=4 è possibile scaricare regolamento e entry formper il Concorso Anteprima Doc.

  • 20 Dic 2005Fabrizio Grosoli è il nuovo direttore del Bellariafilmfestival

    Fabrizio Grosoli è il nuovo direttore del Anteprima- Bellaria Film Festival. Nell’incontro dipresentazione alla stampa, questa mattina,Grosoli ha esposto le linee guida del programmadella prossima edizione del Festival che modificanoin modo sostanziale quello delle scorse gestioniartistiche. Pur nel rispetto dell’identità culturalecostruita negli anni dal Festival e del lavoroappassionato delle precedenti direzioni, il nuovocorso di ANTEPRIMA - BELLARIA FILM FESTIVAL sicaratterizzerà in modo determinante, se nonesclusivo, per l'attenzione rivolta al documentario,una delle manifestazioni cinematografiche piùinteressanti di questo periodo e che già ha avutomodo di intorno emergere con chiarezza nelleultime edizioni. Negli ultimi anni il documentario si èaffermato come la forma di espressione eproduzione indipendente più vitale, originale edattiva nonostante la povertà di mezzi determinatadalla storica carenza d’attenzione da parte delleTV e delle istituzioni pubbliche. In tutto il mondo ildocumentario – nella sua accezione di “cinema delreale”, di narrazione creativa e autoriale dellarealtà – è diventato il fenomeno più innovativo diproduzione d’immagini e l’Italia come nel resto delmondo il pubblico (a partire da quello delle salecinematografiche) si è mostrato molto attento emotivato e ha decretato il successo di cineastiimportanti come Michael Moore , ma anche dipiccoli film come Essere e avere del franceseNicolas Philibert o La storia del cammello chepiange del 2004 per la regia di Luigi Falorni e il piùrecente successo ottenuto da La marcia deipinguini di Luc Jacquet. Per tutto questo e peraltro ancora il “palinsesto” di Bellaria – a partiredal concorso principale – sarà dunque dedicato aldocumentario nazionale senza dimenticare unospazio per una vetrina internazionale e per alcunedelle sezioni “storiche”, dalla festa di compleannodedicata ai 30 anni di un grande film italiano aicortissimi di 150 secondi realizzati con nuovidispositivi tecnologici. Un festival dunque che sivuole giovane e che intende con forzariconfermarsi come luogo di incontro di tutto ilcinema italiano. L’appuntamento è per le datetradizionali di Bellaria, dall’1 al 4 giugno 2006.Fabrizio Grosoli giornalista, criticocinematografico, distributore e produttorecinematografico, ha pubblicato e curato libri sulcinema tedesco, francese e italiano. E’ statoco-direttore artistico di RIMINICINEMA negli anniche vanno dal 1988 al 1997 insieme a AlbertoFarassino, Miro Gori e Roberto Silvestri. Dal 1999al 2001 nel Comitato di Selezione della Mostra delCinema di Venezia, sotto la direzione di AlbertoBarbera e successivamente co- responsabile dellasezione Nuovi Territori alla Mostra del Cinema diVenezia nel 2003 con Moritz De Hadeln. Comeproduttore ha lavorato per molti anni a TELE+,dalla nascita della pay tv nel 1990 fino al 2003,quando c’è stato il passaggio a SKY, comeresponsabile della programmazione nella sezionecinema, come caporedattore dell'informazionecinematografica e dal '97 anche comeresponsabile delle acquisizioni e coproduzioni didocumentari. Dal 2003 lavora alla FANDANGO,casa di produzione cinematografica fondata ediretta da Domenico Procacci, come responsabiledell’area di distribuzione e dell’area produzione didocumentari.

Torna all'Archivio
Adria Web - Realizzazione Siti Internet Rimini