Bellaria Film Festival - Bellaria Igea Marina (RN) - ITALY

Festival

36° BELLARIA FILM FESTIVAL
BELLARIA – IGEA MARINA (RN)
27-30 DICEMBRE 2018
 
PROGRAMMA
 
GIOVEDÌ 27 DICEMBRE
 10.00 | Biblioteca Comunale Alfredo Panzini
Apertura del festival: saluto della Giuria e del Presidente di giuria MONI OVADIA
 10.30Concorso Bei Young Doc -  proiezione e incontro con i registi e cast

  • Via San Cipriano,  Lea Schlude Ambrosino  (2018 – 67’)
Ferragosto a Roma, tre sorelle e un fratello oltre i novanta e una nipote che fa troppe domande: un film sulla vecchiaia, la solitudine e una gran gioia di vivere.
 
  • Scripta Manent, Giorgia Ripa  (2018 – 63’)
Scripta Manent vuole mostrare la Street art per quello che è veramente: un processo creativo, che richiede passione, ore di lavoro, ovviamente trasgressive ma anche libere, che non ha nulla a che fare con il termine "deturpazione" e "contaminazione", usato dal legislatore per definire il tipo di offesa.



14:30 | Concorso Bei  Doc -  proiezione e incontro con i registi e cast
  • BEO, Francesca Pirani, Stefano Viali (2018 – 61’)
Questo documentario ha il suo punto di forza nella eccezionalità del protagonista del titolo: Beo. Un interessante intreccio: quello tra il linguaggio cinematografico, scelto dagli autori e il linguaggio proprio di Beo, che restituiscono una narrazione pregna di immagine.
  • Fuori onda,  Nicoletta Polledro (2018 – 52’)
FUORI ONDA è il nome di un immaginario programma radiofonico, il cui relatore, interpretato da Maurizio Di Maggio, accende i suoi microfoni per raccontare le cronache dei "Cantieri liguri" oggi abbandonati e della sua gente.  Una narrativa universale che contiene la storia d'Italia e le sue trasformazioni.
 
  • Storia dal qui, Eleonora Mastropietro (2018 – 75’)

Figlia della generazione emigrata negli anni del boom economico, volevo esplorare, il paese di origine della mia famiglia, quasi mai visitato direttamente. I racconti del mito del paese lontano e dei suoi abitanti, dell’infanzia dei miei genitori si confrontano con il racconto della vita reale di una piccola comunità che vive ed esiste in un presente niente affatto proiettato al passato.
 

 
18.30 | Incontro-tavola rotonda: “Le musiche nel cinema: Luis Bacalov”
con Moni Ovadia (Presidente di Giuria), Felice Cappa (giurato -giornalista, autore televisivo e regista)  Marcello Corvino (Direttore Artistico 36 BFF), Claudia Florio (regista film L’infermiera, La regina di scacchi musicati da Bacalov), Carlos Branca (autore teatrale e regista di Luis Bacalov) , Vittorio De Scalzi (fondatore dei New Trolls).  Condurrà l’incontro il giornalista Andrea Maioli de Il  Resto del Carlino.

21:30 | Cinema-Teatro  Astra
concerto spettacolo LUIS BACALOV: UNA VITA DA FILM
Con: Carlos Branca, Vittorio De Scalzi dei New Trolls e Ànema
Consegna del premio “Una vita da film” a Luis Bacalov, ritira la vedova del Maestro, Marina Rivera
 
Consegna il premio il Presidente della Regione Emilia Romagna Stefano Bonaccini
 
 
 
VENERDÌ 28 DICEMBRE
 
Biblioteca Comunale Alfredo Panzini
10.00 | Concorso Bei Young Doc -  proiezione e incontro con i registi e cast
  • In acquis fundata, Andrea De Fusco (2017 – 64’)
Un maestro d’ascia, una campionessa del remo, un operaio subacqueo, un mercante ittico e un pescatore: cinque veneziani continuano a trovare nell’acqua il senso di questa città unica. Fuori dall’immagine stereotipata da cartolina, protagonisti marginali e quasi invisibili sono gli ultimi veri veneziani.
  • Theatron, Giulio Boato (2018 – 54’)
Tra le prove generali e i viaggi nei teatri di tutto il mondo, il film è una profonda riflessione non solo sullo spettacolo, ma sul legame dell’autore con la rappresentazione della natura umana.
  • RISKI, Otto Reuschel (2017 – 12’)
Mohammed, insieme a decine di giovani ragazzi marocchini tra gli 8 e i 18 anni, vive sulle sponde del
Mar Mediterraneo nel porto di Melilla, città autonoma spagnola sulla costa orientale dell’Africa del Nord. Mohammed vive nella speranza di riuscire un giorno a salire clandestinamente su un mercantile diretto verso il continente europeo.
 
Cinema-Teatro  Astra
11:00 | Anatomia del Miracolo | Fuori Concorso
Regia di Alessandra Celesia. Un film con Fabiana MatareseGiusy OrbinatoSue Song. Titolo originale: Le Bleu Miraculeux. Genere Documentario - FranciaItalia2017, durata 83’.  In collaborazione con Cinedoc Fragments d’Italie - Istituto Italiano di Cultura di Parigi.
La Madonna dell'Arco, venerata dal popolo e mito tutto italiano, è al centro del ritratto di un paese in piena sofferenza, incapace di rimarginare le proprie ferite.
 
Proiezione, video saluto della regista Alessandra Celesia, introduce Stefano Missio (Direttore Artistico rassegna Cinedoc Fragments d’Italie).
 
14:30 | Concorso Bei Doc -  proiezione e incontro con i registi e cast
  • La morte legale, Silvia Giulietti e Giotto Babieri (2018 – 53’)
Il restauro del film Sacco e Vanzetti è l’occasione per raccontare, attraverso il documentario “La morte legale”, il lavoro straordinario di Giuliano Montaldo. Un omaggio dovuto e necessario a un uomo che ha avuto il coraggio di sostenere fino in fondo quello in cui credeva.
  • Cento anni, Davide Ferrario (2018 – 80’)
Quattro “Caporetto” della nostra storia: quella originale, il fascismo e la guerra civile che ne consegue, la strage di Piazza della Loggia a Brescia e la Caporetto contemporenea - quella demografica. Ciascuna narrata con uno stile radicalmente diverso, perché il “documentario" deve essere anche una riflessione sul cinema e sui modi della messa in scena.  Ultima puntata della trilogia dell’autore sulla storia italiana.
  • Gli ultimi butteri, Walter Bencini (2018 – 96’)
Ad Alberese, nella Maremma toscana, sono rimasti gli ultimi tre butteri, uomini eroici che praticano ancora l'allevamento allo stato brado di bovini, esempi viventi di una possibilità di riscatto nei confronti della natura.  Due giovani entrano nel gruppo per imparare questo mestiere, duro e per pochi. Solo uno di loro ce la farà. Il futuro di questo mondo antico è nelle loro mani.
 
19:00 |  Il mago Doppio – omaggio a Nino Rota | Fuori Concorso
Durata 70’ - Un film documentario dedicato a Nino Rota, nel centesimo anniversario della sua nascita, per ripercorrere arte e vita di uno dei più grandi artisti italiani del Novecento. Alle riprese si alternano materiali di repertorio che attingono alle Teche della Rai e al Fondo Rota conservato presso la Fondazione Cini con partiture, lettere, diari, foto, disegni e interviste audio, tutti materiali rari o inediti. 
 
Al termine,  incontro con il regista del film Felice Cappa
 
21.30 |  Il Flauto Magico di Piazza Vittorio | Fuori Concorso
Durata 85’ - Regia di Mario TroncoGianfranco Cabiddu. Un film con Fabrizio BentivoglioPetra MagoniEl Hadji Yeri SambErnesto Lopez MaturellVioletta Zironi. Musiche e performance de L’orchestra di Piazza Vittorio.
Libero riadattamento della celebre opera mozartiana, un musical urbano sopra le righe in versione ultrapop, in cui le vicende e i personaggi si trasformano arricchendosi e sintetizzando tradizioni molto distanti.
 
A seguire  incontro con il regista del film Mario Tronco e Petra Magoni (attrice, cantante).
 
 
SABATO 29 DICEMBRE

Biblioteca Comunale Alfredo Panzini
10.00 | Concorso Bei Young Doc e Bei Doc -  proiezione e incontro con i registi e castTre esistenze distanti e differenti colte nella stessa tensione: la ricerca della propria identità e del senso dello "stare" in un presente di continua trasformazione. Ognuno di loro nato dopo il 1989, la fine di tutte le rivoluzioni. Alle loro spalle si intravede una storia contraddittoria, di sofferenze e continue trasformazioni, dalla caduta dell'Impero all'era moderna, che ha inizio col primo sparo rivoluzionario, il 10.10.1911
  • Senza negazione, Elisa Baccolo, Meloni Gaia Siria e  Riillo Giacomo (2018 – 16’) Bei young
Una giornata ideale al Cimitero di Treviglio. Una voce non immediatamente identificabile accompagna lo spettatore in una profonda riflessione filosofico-poetica intorno al controverso processo di tabuizzazione che avvolge la morte nella società contemporanea.
  • Tutto è scritto, Marco Pavan (2018 – 23’) Bei Doc
Il documentario realizzato a febbraio 2018 in Mali tra l’antica città di Timbuctù e la capitale Bamako, testimonia lo straordinario rapporto di rispetto e protezione che, oggi più che mai, lega questo popolo del deserto a un patrimonio di tutta l’umanità messo in pericolo dall’oscurantismo fondamentalista.
  • To say nothing of the dog,  Antonio Rovaldi, Ettore Favini (2018 – 21’) Bei Doc
E’ un viaggio fluviale dentro una piccola imbarcazione di ferro lungo l’ultimo tratto del fiume Po fino alla sua foce nel mare adriatico. To Say Nothing Of The Dog accompagna l’osservatore a guardare il fiume dal suo interno e a riprendere confidenza con un tempo di attraversamento lento dei luoghi che oggi sta scomparendo: la navigazione di un fiume e la vita lungo le sue sponde.
 
Cinema-Teatro  Astra
14:30 | Concorso Bei Doc -  proiezione e incontro con i registi e cast
  • L’ora d’acqua, Claudia Cipriani (2018 – 71’)
Mauro è un sommozzatore che lavora a grandi profondità sotto le piattaforme petrolifere, in mezzo al mare e deve vivere in una minuscola camera iperbarica per la maggior parte dell'anno. A un certo punto si rende conto di essere stufo della vita sulle piattaforme e cerca di realizzare il suo sogno d'infanzia: recuperare le navi affondate.
 
  • Ciccio e Bebè, ridere da nobili, Ciro Abdei (2018 – 59’)
Il giornalista Franco Canevesio riceve l’incarico di recuperare la memoria di due antenati, Giorgio e Guido De Rege, noti presso il pubblico degli anni 30 e ‘40 come Ciccio e Bebè, ma si rende presto conto che il compito affidatogli è molto arduo: dei due attori, popolarissimi in vita, oggi non rimane quasi nulla. Nella memoria collettiva rimane unicamente la frase con la quale, all’inizio di ogni  sketch, Bebè apostrofava Ciccio: “Vieni avanti cretino!”
  • La vita non sa di nomi, Giovanna Poldi Allai, Andreina Garella (2018 – 44’)

Ildocumentario racconta un progetto di teatro e salute mentale. Lo sguardo è quello surreale e poetico di una compagnia di attori e attrici fuori dagli schemi. Una realtà artistica nata dal disagio e dall’esclusione, per scoprire che la fragilità è una tra le tante forme dello stare al mondo. A quarant’anni dalla legge Basaglia.

18:00 |  La città delle donne| omaggio a Luis Bacalov
durata 134’ - Regia di Federico Fellini, con Ettore ManniMarcello MastroianniAnna PrucnalBernice SteegersDonatella Damiani. Musiche di Luis Bacalov
Proiezione, introduce Nicola Bassano storico del cinema, responsabile Archivio Federico Fellini del Comune di Rimini
 
21.00|  Vangelo | Fuori Concorso
durata 85’ - Film /documentario di Pippo Delbono, con Pippo DelbonoSafi ZakriaNosa Ugiagbe.
Il regista fa visita a un centro profughi e raccoglie le drammatiche testimonianze dei migranti. Il suo è il vangelo dei profughi e nell'approccio dialogico espone il proprio sguardo, prolungato dalla videocamera puntata a lungo e in primo piano sui volti degli intervistati.
 
A seguire, incontro con Pippo Delbono (regista)
 
 
DOMENICA 30 DICEMBRE

10.00 – 12.00 | Cinema-Teatro Astra
 • Forum  “Bei 3.0”
proiezioni di corti, video, filmati realizzati con l’utilizzo delle più recenti novità tecnologiche
Introduce Piero di Domenico, Prof. di Tecnologie Multimediali – Università di Bologna.
 
L’ass. Culturale e musicale MEET, presenterà un cut-off e rielaborazione video di 30’ del film “Deserto rosso” di M. Antonioni e risonorizzazione con base di musica sperimentale elettronica eseguita dal vivo con strumentazione analogica e digitale.
Gli studenti dell’ITS Rossellini di Roma e gli studenti dell ‘ITS Apulia Digital Maker DI Foggia, presenteranno e proietteranno i loro lavori.
 
 
12.00 | Cinema-Teatro Astra                                                                   
Masterclass: Produzione e distribuzione indipendente                         
Curata da Valentina Signorelli e Lorenzo Giovenga produttori, sceneggiatori e registi di Daitona srl, casa di produzione audiovisiva. Si affronteranno alcune delle criticità indispensabili per realizzare un documentario in Italia, tra cui: perchè produrre un documentario? Quale tematica scegliere? Quale lavoro di ricerca è necessario per redigere un progetto? Qual è il rapporto tra documentario e verità? Come si presenta e a chi si presenta un progetto documentario? Quali possibilità di finanziamento e distribuzione esistono in Italia? Come distribuire il proprio lavoro all'estero?
 
Daitona srl nasce nel 2016 dall'unione di giovani professionisti under 30 con esperienza pluriennale nel settore. Daitona adotta modelli di produzione light e flessibili, studiati secondo le esigenze dei singoli progetti: dal cinema ai contenuti per il business. Attenta all'interazione di tutti i canali di comunicazione, Daitona offre idee dinamiche proprie del processo evolutivo di questo settore.

14.30 – 16:30 | Cinema-Teatro Astra
Che cos’è un documentarioproiezione, incontro con  Paolo Angelini (regista)
Che cos’è un documentario:  proiezione, incontro con  Enza Negroni (regista)


16.45 | Biblioteca Comunale Alfredo Panzini
Saluto del sindaco Enzo Ceccarelli
Incontro-tavola rotonda: “ Cinema, cultura, art. 9. A che punto siamo?” con:
-Moni Ovadia (attore e musicista, Presidente di Giuria “Bei Doc” e “Bei Young Doc”),
-Pippo Delbono (attore e regista teatrale e cinematografico italiano)
- Piero Di Domenico (critico SNCC - Prof. di Tecnologie Multimediali – Università di Bologna )
- Pierpaolo Loffreda (critico SNCC -Prof. di Teoria e metodo dei mass media e di Storia del cinema Accademia di belle arti di Macerata)
Conduce il direttore artistico del 36° BFF Marcello Corvino.
 
18:30 | Cinema-Teatro  Astra
Premiazione Concorsi Bei Doc, Bei Young Doc e Miglior musiche
consegneranno i premi il Presidente di giuria Moni Ovadia  e il Direttore Artistico Marcello Corvino
 
Premio alla carriera a Lina Wertmuller – consegneranno il premio il senatore on. Mario Pittoni presidente della Commissione Cultura al Senato, l’on. Luigi Gallo presidente della Commissione Cultura alla Camera e il sindaco di Bellaria-Igea Marina Enzo Ceccarelli.
 
 
A seguire:
Dietro gli occhiali bianchi durata 75’
Valerio Ruiz e Recalcati Multimedia, presentano "Dietro gli occhiali bianchi" (Behind the white glasses), un docu-film, un ritratto su pellicola dell'icona del cinema italiano nel mondo: Lina Wertmüller.
A firmarlo, il suo aiuto regista e braccio destro da una vita: Valerio Ruiz.
Al termine,  incontro con il regista del film Valerio Ruiz

Direzione Artistica Marcello Corvino
 
 
TUTTE LE PROIEZIONI E GLI SPETTACOLI SONO AD INGRESSO GRATUITO


 


 

Adria Web - Realizzazione Siti Internet Rimini