Portuali

01 Marzo 2024 | 02:38

Un gruppo di portuali del Porto di Genova, uniti sotto la sigla C.A.L.P. (Collettivo Autonomo Lavoratori Portuali), decide che  le navi che trasportano armamenti ed esplosivi non sono più benvenute tra le banchine della loro città: si tratta di carri armati, bombe aeree e centrali di comando per droni che verranno utilizzati in guerre lontane in cui questi lavoratori non vogliono avere alcuna parte, neppure indiretta. Sono in lotta con autorità e sindacato affinché le loro mani non siano più costrette a caricare e scaricare quei materiali di morte. La loro battaglia collettiva si intreccia all’agenda sindacale e alle vicende private dei singoli, sempre più lontani dall’essere ascoltati nelle proprie rivendicazioni professionali rispetto al passato più o meno recente della città.


Casa di produzione: Berenice Film

Prodotto da: Marco Longo

Budget totale: € 105.000,00

Copertura finanziaria raggiunta: € 68.000,00

Regia di Perla Sardella

80'

Italia

2023

Perla Sardella

Perla Sardella è autrice e montatrice di documentari. Nata e cresciuta a Jesi, Italia, consegue la laurea specialistica in Cinema e Arti Multimediali all’Accademia di Belle Arti di
Brera, a Milano. Lavora con immagini fisse e in movimento, e con diversi formati che comprendono l’audiovisivo lineare, la fotografia e le video-installazioni.
Primo tra i suoi lavori audiovisivi, Comfort Zone (2015) viene presentato al Torino Film Festival nella sezione Italiana.corti.
Prendere la parola (2019) vince il primo premio della
sezione Prospettive al FILMMAKER Festival di Milano. Le
grand viveur (2020) è in concorso nella sezione medi e
cortometraggi del festival Visions Du Réel. Alcuni suoi lavori sono stati mostrati in gallerie d’arte nazionali e internazionali (The Wrong Biennale, Biennale Mulhouse de la jeune création). Vive e lavora a Genova.